Cordero di Montezemolo

Frazione Annunziata 67 | La Morra CN

Storia

La storia della Tenuta Monfalletto, di proprietà di uno dei vari rami della famiglia Falletti, la più rilevante famiglia nobile dell’Albese, s’intreccia con quella dei Cordero di Montezemolo quando Maria Lydia, figlia della Marchesa Luigia Falletti, sposa Paolo Cordero di Montezemolo nel 1918. La coppia, sfortunata, muore prematuramente ma non prima di mettere alla luce un figlio maschio anch’esso di nome Paolo.
Quest'ultimo, rimasto orfano, cresce sotto la cura della nonna materna e in seguito erediterà tutte le proprietà.

Persone

Oggi a continuare il lavoro di Paolo ci sono suo figlio Giovanni e i nipoti Elena ed Alberto.

Vigneti

Attualmente, la superficie vitata totale su cui viene coltivata l’uva per la produzione di tutti i vini Cordero di Montezemolo è di 51 ettari (126 acres).

Vini

Quattro i vini giovani di pronta beva, Arneis, Dolcetto, Barbera D’Alba e Nebbiolo. I vini di medio corpo, come il Barbera D’Alba Superiore Funtani’, il Langhe Rosso Curdè e lo Chardonnay Elioro. Il Barolo è la punta di diamante dell’azienda e comprende tre selezioni: Barolo Monfalletto, Barolo Gattera ed Enrico VI.

Visite in cantina

Le visite sono su prenotazione direttamente via email o telefono per fissare la data e l’orario più congeniale al vostro itinerario.

VISITA IL SITO

CONTATTI TELEFONICI

Uffici:  +39.0173.50344